• Mondo
  • giovedì 14 marzo 2019

La scatola nera dell’aereo precipitato in Etiopia sarà analizzata in Francia

La scatola nera dell’aereo Boeing 737 Max 8 precipitato il 10 marzo in Etiopia sarà analizzata in Francia. Lo ha comunicato la compagnia aerea Ethiopian Airlines. La Francia ha accettato di analizzare la scatola nera e le registrazioni delle voci dei piloti dopo che la Germania si era rifiutata di farlo, dicendo di non avere strumentazioni adeguate. Ethiopian Airlines ha detto che la scatola nera è stata portata a Parigi da una delegazione di cui fanno parte membri dell’AIB, un ente che si occupa delle indagini sugli incidenti aerei. A occuparsi delle analisi sarà la BEA, un’agenzia governativa francese che si occupa della sicurezza dell’aviazione civile.

Sul luogo dell'incidente, Bishoftu, Etiopia, 10 marzo 2019 (Photo by Jemal Countess/Getty Images)

Abbonati al

Dal 2010 gli articoli del Post sono sempre stati gratuiti e accessibili a tutti, e lo resteranno: perché ogni lettore in più è una persona che sa delle cose in più, e migliora il mondo.

E dal 2010 il Post ha fatto molte cose ma vuole farne ancora, e di nuove.
Puoi darci una mano abbonandoti ai servizi tutti per te del Post. Per cominciare: la famosa newsletter quotidiana, il sito senza banner pubblicitari, la libertà di commentare gli articoli.

È un modo per aiutare, è un modo per avere ancora di più dal Post. È un modo per esserci, quando ci si conta.