• Sport
  • giovedì 14 marzo 2019

È morto a 66 anni Charlie Whiting, il direttore di corsa della Formula 1

Charlie Whiting, direttore di corsa e delegato alla sicurezza della Formula 1, è morto nella notte a Melbourne, in Australia, dove si trovava per il primo Gran Premio del Mondiale, in programma domenica all’Albert Park. Whiting aveva 66 anni ed è morto per un’embolia polmonare a pochi giorni dal suo ventiduesimo Mondiale da direttore di corsa della Formula 1, ruolo che ricopriva dal 1997. La notizia della sua morte improvvisa ha generato reazioni in tutto il mondo dell’automobilismo e in particolare di piloti e dirigenti delle scuderie con i quali era solito lavorare per tutto l’anno. Toto Wolff, il direttore della Mercedes, si è detto scosso e addolorato dalla notizia, così come il collega Christian Horner, team principal della Red Bull, e Jean Todt, presidente della FIA. Whiting era nato a Sevenoaks, in Inghilterra, nel 1952 e prima di diventare direttore di corsa della Formula 1 fu pilota e meccanico per le scuderie inglesi Surtees, Hesketh e Brabham.

(Getty Images)