• Mondo
  • martedì 12 marzo 2019

Due ex agenti della polizia brasiliana sono stati arrestati per l’omicidio di Marielle Franco, attivista e consigliera comunale di Rio de Janeiro

Due ex agenti della polizia brasiliana sono stati arrestati per l’omicidio di Marielle Franco, attivista e consigliera comunale di Rio de Janeiro uccisa il 14 marzo 2018. Franco fu uccisa con quattro colpi di pistola alla testa: aveva appena partecipato a un incontro sui diritti delle donne nere e si trovava sul sedile posteriore di un’auto insieme alla sua addetta stampa. A un semaforo un’altra auto si era affiancata alla sua e da lì erano stati sparati nove colpi che oltre a Franco avevano ucciso anche l’uomo che era alla guida. Uno dei due uomini arrestati oggi è accusato di essere la persona che sparò contro Franco, che aveva 38 anni ed era molto attiva sul tema dei diritti umani nelle favelas brasiliane.

Abbonati al

Dal 2010 gli articoli del Post sono sempre stati gratuiti e accessibili a tutti, e lo resteranno: perché ogni lettore in più è una persona che sa delle cose in più, e migliora il mondo.

E dal 2010 il Post ha fatto molte cose ma vuole farne ancora, e di nuove.
Puoi darci una mano abbonandoti ai servizi tutti per te del Post. Per cominciare: la famosa newsletter quotidiana, il sito senza banner pubblicitari, la libertà di commentare gli articoli.

È un modo per aiutare, è un modo per avere ancora di più dal Post. È un modo per esserci, quando ci si conta.