• Mondo
  • lunedì 11 Marzo 2019

Tre palestinesi hanno cercato di investire dei soldati israeliani, che hanno sparato uccidendone due

Tre palestinesi hanno guidato un’auto contro un gruppo di soldati israeliani: si erano fermati lungo la strada circa 10 chilometri a nord-ovest di Ramallah, in Cisgiordania, perché il loro veicolo era rotto, scrivono i giornali locali. Secondo quanto raccontato dall’esercito israeliano, i soldati hanno iniziato a sparare, ucciso due palestinesi e ferito il terzo; nello scontro sono rimasti feriti due soldati israeliani, di cui uno gravemente. Il ministro degli Esteri palestinese li ha accusati di aver commesso una «esecuzione brutale» a sangue freddo. Successivamente l’esercito ha aggiunto che, poco prima, i tre palestinesi avevano lanciato bombe incendiarie contro un checkpoint israeliano, e che in auto avevano alcune bombe molotov.

Soldati israeliani a Nablus, in Cisgiordania, 8 marzo 2019 (© Nidal Eshtayeh/Xinhua via ZUMA Wire)