• Italia
  • giovedì 21 Febbraio 2019

Massimo Bergamin non è più il sindaco di Rovigo

La sera di giovedì 22 dei 32 consiglieri comunali di Rovigo hanno dato le dimissioni facendo così finire il mandato del sindaco leghista Massimo Bergamin, che il 31 gennaio aveva rimosso tutti i suoi assessori assumendo ad interim i loro incarichi. Il mandato di Bergamin era stato molto complicato fin dalla sua elezione, nel 2015: da allora c’erano stati cinque rimpasti della giunta. Tra i consiglieri che si sono dimessi ci sono anche sei degli otto consiglieri della Lega, che nei giorni scorsi si erano rifiutati di sottoscrivere l’atto di fedeltà incondizionata chiesto da Bergamin nonostante le richieste del segretario veneto Gianantonio Da Re e il responsabile federale Enti locali Stefano Locatelli. Ora a Rovigo dovranno essere indette nuove elezioni comunali, che forse si terranno in concomitanza con le elezioni per il Parlamento Europeo, il 26 maggio.

L'ex sindaco di Rovigo Massimo Bergamin (Rovigo Oggi)