Dal 2021 Airbus non produrrà più A380

Airbus, il più grande costruttore europeo di aeroplani, ha annunciato che dal 2021 non produrrà più A380, i più grandi aerei civili del mondo dopo che la compagnia aerea Emirates, il principale acquirente del modello, ha cancellato parte di un suo ordine. Ne avrebbe dovuti comprare 53, ma ha poi deciso di acquistarne solo 14 insieme a settanta aerei più piccoli, dei modelli A330 e A350. Non è comunque la prima decisione strategica di una compagnia aerea improntata all’uso di aerei più piccoli, per questo la produzione degli A380 è diventata poco sostenibile per Airbus. In generale l’azienda sta affrontando un periodo complicato: nel 2018 Boeing, la sua principale concorrente, ha avuto risultati migliori in termini di vendite.

Gli A380 hanno iniziato a volare nel 2007 e da allora più di 190 milioni di persone ci hanno viaggiato. Ciascuno può trasportare fino a 800 passeggeri. Molti aeroporti del mondo avevano dovuto allargare le proprie piste per farli atterrare.

Un aeroplano A380 della compagnia aerea Emirates all'aeroporto di Heathrow, a Londra, l'11 ottobre 2016 (Jack Taylor/Getty Images)

Abbonati al

Dal 2010 gli articoli del Post sono sempre stati gratuiti e accessibili a tutti, e lo resteranno: perché ogni lettore in più è una persona che sa delle cose in più, e migliora il mondo.

E dal 2010 il Post ha fatto molte cose ma vuole farne ancora, e di nuove.
Puoi darci una mano abbonandoti ai servizi tutti per te del Post. Per cominciare: la famosa newsletter quotidiana, il sito senza banner pubblicitari, la libertà di commentare gli articoli.

È un modo per aiutare, è un modo per avere ancora di più dal Post. È un modo per esserci, quando ci si conta.