(Emma McIntyre/Getty Images for The Recording Academy)

Le foto dei Grammy 2019

I premi più importanti sono stati dati a Childish Gambino, ma hanno vinto anche Lady Gaga e Bradley Cooper, Ariana Grande e Cardi B

(Emma McIntyre/Getty Images for The Recording Academy)

Ieri notte sono stati consegnati a Los Angeles i premi Grammy, i più importanti premi dell’industria discografica statunitense, attribuiti ai musicisti americani con una valutazione che tiene in grande considerazione i risultati di vendite e la popolarità: i Grammy non sono quindi un premio considerato di speciale qualità critica, ma di grande importanza commerciale. Nella cerimonia, presentata dalla cantante Alicia Keys, il maggior numero di premi è stato vinto da Childish Gambino e dalla cantante country Kacey Musgraves: Gambino (che è il nome d’arte dell’attore Donald Glover) con la sua “This is America” ha vinto i premi per registrazione dell’anno, canzone dell’anno, miglior performance rap cantata e miglior video musicale; Musgraves ha avuto il premio per album dell’anno, miglior album country, miglior performance country e miglior canzone country.

Tra gli altri premi più importanti che sono stati assegnati, Dua Lipa ha vinto quello per miglior nuovo artista mentre Lady Gaga ha vinto sia il premio per la miglior performance pop solista, con “Joanne (Where Do You Think You’re Goin’?)”, che quella per la miglior performance di un duo, con “Shallow”, cantata insieme all’attore Bradley Cooper nel film A star is born. Il premio per il miglior album rap è andato invece a Invasion of Privacy di Cardi B, che è diventata così la prima artista donna a vincere in questa categoria.

I vincitori dei premi principali:

Registrazione dell’anno: “This is America” – Childish Gambino

Album dell’anno: Golden Hour — Kacey Musgraves

Canzone dell’anno: “This Is America” — Donald Glover and Ludwig Goransson (Childish Gambino)

Miglior nuovo artista: Dua Lipa

Migliore performance pop solista: “Joanne (Where Do You Think You’re Goin’?)” — Lady Gaga

Migliore performance di un duo o un gruppo pop: “Shallow” — Lady Gaga e Bradley Cooper

Migliore album di pop cantato tradizionale: My Way — Willie Nelson

Miglior album di pop cantato: Sweetener — Ariana Grande

Migliore registrazione dance: “Electricity” — Silk City e Dua Lipa, feat. Diplo e Mark Ronson

Migliore album di dance o elettronica: Woman Worldwide — Justice

Miglior album strumentale contemporaneo: Steve Gadd Band — Steve Gadd

Migliore performance rock: “When Bad Does Good” — Chris Cornell

Migliore performance metal: Electric Messiah — High on Fire

Migliore canzone rock: “Masseduction” — Jack Antonoff and Annie Clark (St. Vincent)

Migliore album rock: From the Fires — Greta Van Fleet

Migliore album di musica alternativa: Colors — Beck

Migliore performance R&B: “Best Part” — H.E.R. feat. Daniel Caesar

Migliore performance di R&B tradizionale: “Bet Ain’t Worth the Hand” — Leon Bridges e “How Deep Is Your Love” — PJ Morton featuring Yebba

Migliore canzone R&B: “Boo’d Up” — Larrance Dopson, Joelle James, Ella Mai and Dijon Mcfarlane (Ella Mai)

Migliore album contemporaneo urbano: Everything Is Love — The Carters

Migliore album R&B: “H.E.R.” — H.E.R.

Migliore performance rap: “King’s Dead” — Kendrick Lamar, Jay Rock, Future and James Blake e “Bubblin” — Anderson .Paak

Migliore performance rap cantata: “This is America” – Childish Gambino

Migliore canzone rap: “God’s Plan” — Aubrey Graham, Daveon Jackson, Brock Korsan, Ron LaTour, Matthew Samuels and Noah Shebib (Drake)

Migliore album rap: Invasion of Privacy — Cardi B

Migliore performance country solista: “Butterflies” — Kacey Musgraves

Migliore performance di un duo o un gruppo country: “Tequila” — Dan + Shay

Migliore canzone country: “Space Cowboy” — Luke Laird, Shane Mcanally e Kacey Musgraves

Migliore album country: Golden Hour — Kacey Musgraves

Migliore album New Age: Opium Moon — Opium Moon

Migliore album di jazz cantato: The Window — Cécile Mclorin Salvant

Migliore album di jazz strumentale: Emanon — The Wayne Shorter Quartet

Migliore album di jazz di una grande orchestra: American Dreamers: Voices of Hope, Music of Freedom — John Daversa Big Band feat. DACA Artists

Migliore album di pop latino: Sincera — Claudia Brant

Miglior video musicale: “This Is America” — Childish Gambino

Abbonati al

Dal 2010 gli articoli del Post sono sempre stati gratuiti e accessibili a tutti, e lo resteranno: perché ogni lettore in più è una persona che sa delle cose in più, e migliora il mondo.

E dal 2010 il Post ha fatto molte cose ma vuole farne ancora, e di nuove.
Puoi darci una mano abbonandoti ai servizi tutti per te del Post. Per cominciare: la famosa newsletter quotidiana, il sito senza banner pubblicitari, la libertà di commentare gli articoli.

È un modo per aiutare, è un modo per avere ancora di più dal Post. È un modo per esserci, quando ci si conta.