• Sport
  • lunedì 11 febbraio 2019

Il calciatore Emiliano Sala è morto a causa di lesioni alla testa e al tronco, dice l’autopsia

Il calciatore argentino Emiliano Sala è morto a causa di “lesioni alla testa e al tronco”. È quanto ha rivelato un’autopsia richiesta in seguito all’apertura di un’inchiesta sulla sua morte. Un’inchiesta più approfondita sulle cause dell’incidente in cui è morto Sala sarà condotta dall’agenzia investigativa britannica per gli incidenti aerei (AAIB), che potrà richiedere tra i sei mesi e un anno. L’autopsia ha inoltre rivelato che il corpo del calciatore è stato identificato grazie alle impronte digitali.

L’aereo su cui viaggiava Sala (un Piper PA-46 Malibu) era scomparso il 21 gennaio mentre sorvolava l’isola di Alderney, nel canale della Manica al largo della Normandia. Sala era in viaggio da Nantes a Cardiff, dove si sarebbe dovuto trasferire per giocare nella squadra del Cardiff City, che attualmente è nella Premier League inglese. I resti dell’aereo erano stati trovati il 4 febbraio dopo giorni di ricerche, mentre il suo corpo era stato recuperato il 7 febbraio. Nel frattempo la famiglia di David Ibbotson, il pilota che guidava l’aereo e il cui corpo non è stato ancora trovato, ha raccolto circa 150mila sterline (170mila euro) per finanziare nuove ricerche del corpo dell’uomo.

(Aaron Chown/PA via AP)

Abbonati al

Dal 2010 gli articoli del Post sono sempre stati gratuiti e accessibili a tutti, e lo resteranno: perché ogni lettore in più è una persona che sa delle cose in più, e migliora il mondo.

E dal 2010 il Post ha fatto molte cose ma vuole farne ancora, e di nuove.
Puoi darci una mano abbonandoti ai servizi tutti per te del Post. Per cominciare: la famosa newsletter quotidiana, il sito senza banner pubblicitari, la libertà di commentare gli articoli.

È un modo per aiutare, è un modo per avere ancora di più dal Post. È un modo per esserci, quando ci si conta.