• Mondo
  • domenica 10 febbraio 2019

Sull’arcipelago di Novaya Zemlya, in Russia, è stato dichiarato lo stato di emergenza per un’invasione di orsi polari

Sull’arcipelago di Novaya Zemlya, in Russia, è stato dichiarato lo stato di emergenza per un’invasione di orsi polari nelle zone abitate. Le autorità dell’arcipelago – che ha una popolazione di circa 2.000 persone – hanno detto che dallo scorso dicembre sono stati avvistati circa 52 orsi polari intorno all’insediamento di Belushya Guba e che stava aumentando tra gli abitanti la paura di uscire di casa e mandare i bambini a scuola. L’agenzia di notizie TASS ha detto che ci sono stati casi di attacchi verso l’uomo e che gli orsi sono sembrati poco spaventati dai normali sistemi usati per allontanarli da case, scuole e uffici.

Abbonati al

Dal 2010 gli articoli del Post sono sempre stati gratuiti e accessibili a tutti, e lo resteranno: perché ogni lettore in più è una persona che sa delle cose in più, e migliora il mondo.

E dal 2010 il Post ha fatto molte cose ma vuole farne ancora, e di nuove.
Puoi darci una mano abbonandoti ai servizi tutti per te del Post. Per cominciare: la famosa newsletter quotidiana, il sito senza banner pubblicitari, la libertà di commentare gli articoli.

È un modo per aiutare, è un modo per avere ancora di più dal Post. È un modo per esserci, quando ci si conta.