• Mondo
  • Questo articolo ha più di tre anni

Alexandre Bissonnette, che nel 2017 uccise sei persone in una moschea di Quebec City, è stato condannato al carcere a vita

Alexandre Bissonnette, il 29enne che nel 2017 uccise sei persone in una moschea di Quebec City, in Canada, è stato condannato al carcere a vita e non potrà chiedere misure alternative prima di 40 anni. La sera del 29 gennaio 2017, Bissonnette, entrò nel Quebec Islamic Cultural Centre – un centro culturale islamico di Quebec City – e sparò contro le 35 persone che si erano raccolte per una preghiera. Uccise sei persone e ne ferì cinque in modo grave prima di scappare. Bissonnette fu fermato poco dopo dalla polizia.