Chiara Ferragni ha vinto una causa per poter registrare il suo marchio a livello europeo

La stilista italiana Chiara Ferragni ha vinto una causa alla Corte di giustizia dell’Unione europea per poter registrare il suo marchio nel continente. La causa era iniziata dopo che nel 2017 l’Ufficio dell’Unione Europea per la proprietà intellettuale (EUIPO) aveva rifiutato di registrare il marchio “Chiara Ferragni” e l’ormai famoso logo con un occhio stilizzato perché troppo somigliante a quello di una società dei Paesi Bassi chiamata solo “Chiara”. La Corte di giustizia dell’Unione Europea ha però annullato la decisione dell’EUIPO, sostenendo che i due loghi siano abbastanza diversi da evitare qualsiasi fraintendimento da parte dei consumatori. Ferragni ha 31 anni ed è diventata famosa grazie a un popolare blog di moda – The Blonde Salad –, prima di iniziare a produrre e vendere capi disegnati da lei.

Abbonati al

Dal 2010 gli articoli del Post sono sempre stati gratuiti e accessibili a tutti, e lo resteranno: perché ogni lettore in più è una persona che sa delle cose in più, e migliora il mondo.

E dal 2010 il Post ha fatto molte cose ma vuole farne ancora, e di nuove.
Puoi darci una mano abbonandoti ai servizi tutti per te del Post. Per cominciare: la famosa newsletter quotidiana, il sito senza banner pubblicitari, la libertà di commentare gli articoli.

È un modo per aiutare, è un modo per avere ancora di più dal Post. È un modo per esserci, quando ci si conta.