È morta la scrittrice Rosamunde Pilcher

È morta a 94 anni la scrittrice britannica Rosamunde Pilcher, conosciuta per i romanzi sentimentali e in particolare per I cercatori di conchiglie (The Shell Seekers), uscito in Regno Unito nel 1987 e in Italia l’anno dopo.

Pilcher nacque a Lelant, in Cornovaglia, nel 1924, con il nome di Rosamunde Scott; cambiò il cognome in Pilcher nel 1946, quando sposò Graham Hope Pilcher. Nel 1949 pubblicò il suo primo libro con lo pseudonimo di Jane Fraser, mentre il primo firmato Rosamunde Pilcher fu A Secret to Tell, uscito nel 1955. I cercatori di conchiglie, il suo 14esimo romanzo e maggior successo, è ambientato tra Londra e la Cornovaglia in un periodo che va dalla Seconda guerra mondiale agli anni Cinquanta; racconta la storia di Penelope Keeling, che dopo la morte del padre artista scopre che le sue opere valgono una piccola fortuna. Il libro restò per 49 settimane nella classifica del New York Times dei libri più venduti; ha venduto più di 10 milioni di copie in tutto il mondo ed è stato adattato in un omonimo film con protagonista Vanessa Redgrave. Da allora Pilcher divenne una delle autrici più lette e famose in tutto il mondo, dove i suoi libri hanno venduto più di 60 milioni di copie.

Rosamunde Pilcher nel 2012 (Adam Berry/Getty Images)

Abbonati al

Dal 2010 gli articoli del Post sono sempre stati gratuiti e accessibili a tutti, e lo resteranno: perché ogni lettore in più è una persona che sa delle cose in più, e migliora il mondo.

E dal 2010 il Post ha fatto molte cose ma vuole farne ancora, e di nuove.
Puoi darci una mano abbonandoti ai servizi tutti per te del Post. Per cominciare: la famosa newsletter quotidiana, il sito senza banner pubblicitari, la libertà di commentare gli articoli.

È un modo per aiutare, è un modo per avere ancora di più dal Post. È un modo per esserci, quando ci si conta.