• Italia
  • mercoledì 6 febbraio 2019

Due persone hanno confessato di aver sparato a Manuel Bortuzzo per errore

Due persone si sono consegnate spontaneamente alle forze dell’ordine confessando di aver sparato a Manuel Bortuzzo, il giovane di 19 anni ferito da un colpo di pistola nella notte tra sabato e domenica all’Axa, un quartiere alla periferia sud est di Roma, vicino a Ostia. Secondo quanto riportano i giornali i due, di 24 e 25 anni, avrebbero detto di aver sparato a Bortuzzo per errore, confondendolo con un’altra persona con cui avevano avuto una rissa poco prima.

Fin dall’inizio gli inquirenti, che avevano trovato una pistola non lontano dal luogo in cui era avvenuto il ferimento, avevano ipotizzato che ci fosse stato uno scambio di persona. Bortuzzo infatti è un nuotatore delle Fiamme Gialle, senza apparenti legami con la criminalità o con altri ambienti pericolosi, e quella sera stava trascorrendo una serata tranquilla con gli amici. Bortuzzo al momento non è in pericolo di vita, ma secondo i medici potrebbe rimanere paralizzato dalla vita in giù.

(ANSA/ LORENZO ATTIANESE)