• Mondo
  • martedì 29 Gennaio 2019

L’ex consigliere di Trump Roger Stone si è dichiarato non colpevole nel processo sulle interferenze russe nella politica statunitense

Roger Stone, ex consigliere del presidente degli Stati Uniti Donald Trump, si è dichiarato non colpevole nel processo a suo carico cominciato oggi a Washington. Stone era stato arrestato venerdì scorso con sette capi di accusa, tra cui ostruzione alla giustizia e falsa testimonianza, nell’ambito dell’inchiesta del procuratore speciale Robert Mueller sulle interferenze russe nella politica statunitense. Stone, in particolare, è accusato di aver fatto da tramite tra il comitato elettorale di Trump, gli hacker russi e Wikileaks.

(ANDREW CABALLERO-REYNOLDS/AFP/Getty Images)