Weekly Beasts

L'occhio di un coccodrillo visto da vicinissimo, un po' ipnotico, e un cucciolo di zibellino così morbido che sembra un peluche

(Arne Dedert/picture-alliance/dpa/AP Images)

Avete mai visto l’occhio di un coccodrillo da vicino? E da molto, molto vicino? È bello, così bello da essere quasi ipnotico. Fino a che l’occhio dell’osservatore non cade qualche centimetro più in basso, dove ci sono i denti: e lì finisce la magia. Tra le cose animali più ipnotiche della settimana ci sono anche due allocchi nel loro nido, in mezzo al tronco di un albero, nel paesino giapponese di Tsurui: uno sembra essersi addormentato, ma con gli allocchi non si può mai sapere. Per il premio di animale più puccioso ci sentiamo invece di segnalare un cucciolo di zibellino, che sembra così morbido da sembrare un peluche; se invece volete qualcosa di più selvaggio vi aspetta una lince europea nel parco nazionale della Selva boema, in Repubblica Ceca.

Abbonati al

Dal 2010 gli articoli del Post sono sempre stati gratuiti e accessibili a tutti, e lo resteranno: perché ogni lettore in più è una persona che sa delle cose in più, e migliora il mondo.

E dal 2010 il Post ha fatto molte cose ma vuole farne ancora, e di nuove.
Puoi darci una mano abbonandoti ai servizi tutti per te del Post. Per cominciare: la famosa newsletter quotidiana, il sito senza banner pubblicitari, la libertà di commentare gli articoli.

È un modo per aiutare, è un modo per avere ancora di più dal Post. È un modo per esserci, quando ci si conta.