• Italia
  • sabato 19 gennaio 2019

Da oggi Matera è la Capitale europea della cultura

Da oggi e per i prossimi 335 giorni Matera è la capitale europea della cultura insieme a Plovdiv, in Bulgaria. L’inaugurazione dell’evento è cominciata questa mattina; tra i partecipanti alla cerimonia ci sono il presidente del Consiglio Giuseppe Conte, il presidente della Repubblica Sergio Mattarella e il ministro dei Beni e delle attività culturali Alberto Bonisoli. Alle 18 comincerà una festa in piazza San Pietro Caveoso, che sarà trasmessa in diretta su Rai Uno. Si esibiranno Skin, la cantante di musica tradizionale bulgara Valya Balkanska, l’attore e regista lucano Rocco Papaleo e il trasformista Arturo Brachetti, mentre il compositore e pianista Stefano Bollani guiderà le bande e Gigi Proietti condurrà la serata.

L’iniziativa dell’Unione Europea per cui ogni anno c’è una diversa capitale della cultura è nata nel 1985: la prima città capitale europea della cultura fu Atene. Tra le città italiane lo sono state Firenze nel 1986, Bologna (insieme ad altre otto città) nel 2000 e Genova (insieme a Lille) nel 2004. Lo scopo dell’iniziativa è promuovere la conoscenza del patrimonio storico, artistico e culturale di alcune particolari città dando loro visibilità internazionale.

La piazza di Matera durante la scelta della Capitale europea della cultura – video

Il centro storico di Matera (Lena Klimkeit/picture-alliance/dpa/AP Images)

Abbonati al

Dal 2010 gli articoli del Post sono sempre stati gratuiti e accessibili a tutti, e lo resteranno: perché ogni lettore in più è una persona che sa delle cose in più, e migliora il mondo.

E dal 2010 il Post ha fatto molte cose ma vuole farne ancora, e di nuove.
Puoi darci una mano abbonandoti ai servizi tutti per te del Post. Per cominciare: la famosa newsletter quotidiana, il sito senza banner pubblicitari, la libertà di commentare gli articoli.

È un modo per aiutare, è un modo per avere ancora di più dal Post. È un modo per esserci, quando ci si conta.