• Mondo
  • sabato 19 Gennaio 2019

Secondo il Corriere della Sera l’uomo italiano scomparso in Burkina Faso sarebbe stato rapito

Secondo il Corriere della Sera Luca Tacchetto, il 30enne italiano scomparso in Burkina Faso il 15 dicembre, sarebbe stato rapito insieme alla sua compagna di viaggio, la canadese Edith Blais. Il Corriere dice che sarebbero arrivate delle richieste di riscatto per il loro rilascio alle autorità italiane e canadesi, che starebbero indagando per verificarne l’attendibilità e confermare o meno che Tacchetto e Blais siano vivi. Venerdì il primo ministro canadese Justin Trudeau aveva detto che, per quanto ne sa il suo governo, Blais è ancora viva. Questa settimana il ministro della Sicurezza del Burkina Faso Clement Sawadogo ha parlato della scomparsa dei due stranieri come di un rapimento.

A destra, l'italiano Luca Tacchetto e la canadese Edith Blais, scomparsi il 15 dicembre 2018 durante un viaggio in Burkina Faso, in una foto fornita dal padre dell'italiano, Nunzio Tacchetto (ANSA/ PER GENTILE CONCESSIONE DI NUNZIO TACCHETTO)