• Mondo
  • lunedì 14 gennaio 2019

Da gennaio 2019 il Programma alimentare mondiale delle Nazioni Unite ha sospeso gli aiuti a 27.000 palestinesi

Da gennaio 2019 il Programma alimentare mondiale delle Nazioni Unite (PAM) ha sospeso gli aiuti a 27.000 palestinesi in Cisgiordania e ha dovuto ridurre del 20 per cento gli aiuti ad altre 165.000 persone, di cui 110.000 a Gaza. La riduzione degli aiuti è stata determinata dalla riduzione dei finanziamenti ricevuti negli ultimi anni dal PAM, che ha detto che potrebbero esserci nuovi tagli se non riuscirà a raccogliere i 57 milioni di dollari che servono per garantire gli aiuti in Cisgiordania e a Gaza nel 2019.

Bambini palestinesi giocano in un quartiere residenziale di Khan Yunis, Striscia di Gaza, 20 novembre (SAID KHATIB/AFP/Getty Images)

Abbonati al

Dal 2010 gli articoli del Post sono sempre stati gratuiti e accessibili a tutti, e lo resteranno: perché ogni lettore in più è una persona che sa delle cose in più, e migliora il mondo.

E dal 2010 il Post ha fatto molte cose ma vuole farne ancora, e di nuove.
Puoi darci una mano abbonandoti ai servizi tutti per te del Post. Per cominciare: la famosa newsletter quotidiana, il sito senza banner pubblicitari, la libertà di commentare gli articoli.

È un modo per aiutare, è un modo per avere ancora di più dal Post. È un modo per esserci, quando ci si conta.