• Mondo
  • venerdì 11 gennaio 2019

Il Canada accoglierà la diciottenne saudita che sta fuggendo dalla sua famiglia

Rahaf al Mohammed al Qunun, la ragazza di 18 anni saudita che aveva abbandonato la religione islamica e che per questo era stata minacciata di morte dalla sua famiglia, verrà accolta dal Canada, dopo che nei giorni scorsi si era chiusa in un albergo nell’aeroporto di Bangkok, in Thailandia, per evitare di essere riportata in Arabia Saudita. Al Qunun stava andando in Australia, dove intendeva chiedere asilo per le minacce della sua famiglia. La situazione si era temporaneamente risolta quando la Thailandia aveva deciso di garantirle l’ingresso nel paese. Adesso fonti ufficiali thailandesi dicono che al Qunun lascerà la Thailandia nella notte di venerdì e verrà accolta dal Canada come rifugiata.

La giovane donna saudita Rahaf Mohammed al Qunun in una fotografia postata su Twitter dalla giornalista di ABC Sophie McNeill (Profilo Twitter di Sophie McNeill)

Abbonati al

Dal 2010 gli articoli del Post sono sempre stati gratuiti e accessibili a tutti, e lo resteranno: perché ogni lettore in più è una persona che sa delle cose in più, e migliora il mondo.

E dal 2010 il Post ha fatto molte cose ma vuole farne ancora, e di nuove.
Puoi darci una mano abbonandoti ai servizi tutti per te del Post. Per cominciare: la famosa newsletter quotidiana, il sito senza banner pubblicitari, la libertà di commentare gli articoli.

È un modo per aiutare, è un modo per avere ancora di più dal Post. È un modo per esserci, quando ci si conta.