• Mondo
  • lunedì 31 Dicembre 2018

I morti per la tempesta “Usman” che ha colpito le Filippine dopo Natale sono almeno 68

Funzionari del governo delle Filippine hanno detto lunedì che i morti per la tempesta che ha colpito alcune zone del paese nei giorni dopo Natale sono almeno 68, anche se il numero potrebbe aumentare nelle prossime ore: 57 persone sono morte nella regione montagnosa di Bicol, a sudest della capitale Manila, mentre le restanti 11 nell’isola centrale di Samar. La tempesta, a cui è stato dato il nome “Usman”, si è caratterizzata per piogge intense che hanno provocato diverse frane e smottamenti del terreno. Il fatto che non fosse stata classificata come tifone, ha detto Claudio Yucot, funzionario di Bicol, ha fatto sì che molte persone non prendessero le precauzioni necessarie per garantire la propria sicurezza e quella dei propri familiari. Al momento ci sono ancora 17 persone disperse e più di 40mila sono state costrette a lasciare le proprie case.

La città di Baao, nella provincia di in Camarines Sur, nelle Filippine (SIMVALE SAYAT/AFP/Getty Images)