• Mondo
  • mercoledì 26 Dicembre 2018

A Taiwan non si trovano più 152 turisti vietnamiti

A Taiwan non si trovano più 152 cittadini vietnamiti arrivati nella città meridionale di Kaohsiung con un visto turistico tra il 21 e il 23 dicembre. Secondo i giornali taiwanesi, i vietnamiti scomparsi potrebbero essersi nascosti per restare illegalmente nel territorio taiwanese e lavorare nel paese. Nel 2015 Taiwan ha avviato un programma per favorire il turismo che prevede l’emissione di visti turistici per i cittadini di alcuni paesi asiatici, tra cui il Vietnam. Quella denunciata in questi giorni è probabilmente la più grande sparizione di turisti dall’inizio del programma.

L’agenzia governativa che si occupa di immigrazione sta indagando sulle persone scomparse e «quelli dietro di loro», cioè i responsabili di avere pianificato la sparizione. Se trovati, i turisti saranno espulsi da Taiwan e non potranno tornarci per un periodo di tempo compreso tra i tre e i cinque anni.

 

Kaohsiung, a Taiwan (SAM YEH/AFP/Getty Images)