• Mondo
  • martedì 25 dicembre 2018

È salito a 43 il bilancio delle persone morte nell’attacco di ieri a Kabul

Lunedì 24 dicembre c’è stato un attacco contro un palazzo governativo di Kabul, in Afghanistan: il bilancio dei morti è salito a 43. Lo ha fatto sapere oggi il ministero della Salute, aggiungendo che i feriti sono almeno dieci.

L’attacco è iniziato lunedì 24 dicembre intorno alle 15.00 ora locale ed è durato diverse ore. Prima c’è stata l’esplosione di un’autobomba, poi alcuni uomini armati hanno iniziato a sparare entrando nell’edificio che ospita gli uffici dei ministeri delle Opere Pubbliche, del Lavoro e degli Affari Sociali. L’attacco non è stato rivendicato. La maggior parte delle persone morte sono civili, ha detto il portavoce del ministero dell’Interno afghano Najib Danish. Le forze di sicurezza intervenute sul posto hanno ucciso tre aggressori, mentre un quarto è morto nell’esplosione dell’autobomba.

L'attacco a Kabul, Afghanistan, 24 dicembre 2018 (AP Photo/Rahmat Gul)

Abbonati al

Dal 2010 gli articoli del Post sono sempre stati gratuiti e accessibili a tutti, e lo resteranno: perché ogni lettore in più è una persona che sa delle cose in più, e migliora il mondo.

E dal 2010 il Post ha fatto molte cose ma vuole farne ancora, e di nuove.
Puoi darci una mano abbonandoti ai servizi tutti per te del Post. Per cominciare: la famosa newsletter quotidiana, il sito senza banner pubblicitari, la libertà di commentare gli articoli.

È un modo per aiutare, è un modo per avere ancora di più dal Post. È un modo per esserci, quando ci si conta.