• Mondo
  • mercoledì 19 dicembre 2018

L’amministrazione Trump ha vietato i “bump stocks”, dispositivi che aumentano la frequenza degli spari delle armi

L’amministrazione statunitense di Donald Trump ha vietato i “bump stocks”, dispositivi che aumentano la frequenza di spari delle armi. Chi possiede questi dispositiv, avrà 90 giorni di tempo dalla data di pubblicazione della nuova legge per consegnarli alle autorità o distruggerli. Non ci sono cifre certe sulla diffusione dei “bump stocks”: diversi funzionari hanno spiegato a CNN che non sono dispositivi troppo diffusi, ma non sono nemmeno introvabili. Del problema dei “bump stocks” si parlò molto dopo la strage compiuta da Stephen Paddock nell’ottobre 2017 a Las Vegas, in cui furono uccise 59 persone e più di 500 furono ferite.

Un dispositivo "bump stock" su un AK-47 (George Frey/Getty Images)

Abbonati al

Dal 2010 gli articoli del Post sono sempre stati gratuiti e accessibili a tutti, e lo resteranno: perché ogni lettore in più è una persona che sa delle cose in più, e migliora il mondo.

E dal 2010 il Post ha fatto molte cose ma vuole farne ancora, e di nuove.
Puoi darci una mano abbonandoti ai servizi tutti per te del Post. Per cominciare: la famosa newsletter quotidiana, il sito senza banner pubblicitari, la libertà di commentare gli articoli.

È un modo per aiutare, è un modo per avere ancora di più dal Post. È un modo per esserci, quando ci si conta.