• Mondo
  • sabato 15 dicembre 2018

Un giudice del Texas ha stabilito che la riforma sanitaria di Obama è incostituzionale

Un giudice federale del Texas ha stabilito che l’Affordable Care Act, la riforma sanitaria voluta dall’ex presidente degli Stati Uniti Barack Obama, è incostituzionale. La decisione non avrà probabilmente effetti immediati, ma finirà probabilmente alla Corte Suprema, dove il sistema che oggi garantisce assistenza sanitaria a milioni di americani che prima ne erano sprovvisti potrebbe essere cancellato. Il giudice si è espresso dopo una causa intentata da un gruppo di governatori e procuratori generali Repubblicani: ma altri governatori Democratici hanno già annunciato che faranno ricorso.

Il giudice ha stabilito che la parte della riforma sanitaria che prevede l’obbligo individuale di stipulare un’assicurazione sanitaria è incostituzionale, e che per questo l’intero Affordable Care Act non è valido.

(Joe Raedle/Getty Images)

Abbonati al

Dal 2010 gli articoli del Post sono sempre stati gratuiti e accessibili a tutti, e lo resteranno: perché ogni lettore in più è una persona che sa delle cose in più, e migliora il mondo.

E dal 2010 il Post ha fatto molte cose ma vuole farne ancora, e di nuove.
Puoi darci una mano abbonandoti ai servizi tutti per te del Post. Per cominciare: la famosa newsletter quotidiana, il sito senza banner pubblicitari, la libertà di commentare gli articoli.

È un modo per aiutare, è un modo per avere ancora di più dal Post. È un modo per esserci, quando ci si conta.