• Mondo
  • venerdì 14 Dicembre 2018

Un aereo partito da Seattle e diretto a Dallas è dovuto tornare indietro perché a bordo era rimasto un cuore umano

Un aereo della Southwest Airlines partito da Seattle e diretto a Dallas è dovuto tornare indietro tre ore dopo il decollo perché a bordo era rimasto un cuore umano. L’organo era arrivato a Seattle dalla California, dove era stato trattato per poter essere usato in futuro: non era diretto a un paziente specifico. I passeggeri a bordo hanno raccontato di essere rimasti sconvolti una volta saputa la notizia, ha scritto il Seattle Times, e uno di loro, un medico, ha definito l’accaduto «una storia orribile di grossa negligenza». Il cuore è stato poi portato in un centro per donatori, che ha detto di averlo ricevuto in tempo per poterlo trattare.

L’incidente è avvenuto domenica, ma è stato reso pubblico solo giovedì.

Un aereo della Southwest Airlines (DANIEL SLIM/AFP/Getty Images)