• Mondo
  • sabato 1 Dicembre 2018

L’attrice Rania Youssef sarà processata per oscenità in Egitto per aver indossato un abito che faceva intravedere le sue gambe

L’attrice egiziana Rania Youssef sarà processata per oscenità nel suo paese per aver indossato un abito che per via di alcune trasparenze lasciava intravedere le sue gambe. Youssef ha indossato l’abito nel corso della cerimonia di chiusura di un festival al Cairo, la capitale del paese. L’inizio del processo – nato da una serie di denunce arrivate alla procura – è previsto per il 12 gennaio 2019. Youssef rischia fino a cinque anni di carcere. L’abito indossato è quello delle immagini qui sotto:

 

(SUHAIL SALEH/AFP/Getty Images)