Una falla di sicurezza ha reso accessibili i dati di 500 milioni di clienti degli hotel Marriott

La catena statunitense di hotel Marriott International ha annunciato di avere scoperto una vulnerabilità nei suoi sistemi informatici, con il rischio di avere compromesso le informazioni personali di circa 500 milioni di suoi clienti. La società ha detto di avere scoperto il 19 novembre scorso un accesso non autorizzato ai suoi dati, a partire dal 2014. Per almeno 327 milioni di persone, i dati interessati comprendono: nome e cognome, indirizzo email e indirizzo fisico, numero di telefono, numero di passaporto, data di nascita, genere e informazioni sull’arrivo e la partenza dagli hotel in cui avevano soggiornato.

L'ingresso del Paris Marriott Hotel Champs-Elysees. (FRED DUFOUR/AFP/Getty Images)

Abbonati al

Dal 2010 gli articoli del Post sono sempre stati gratuiti e accessibili a tutti, e lo resteranno: perché ogni lettore in più è una persona che sa delle cose in più, e migliora il mondo.

E dal 2010 il Post ha fatto molte cose ma vuole farne ancora, e di più, e migliori.
Puoi darci una mano abbonandoti ai servizi tutti per te del Post. Per cominciare: la newsletter, una quota minore di inserzioni pubblicitarie, la libertà di commentare gli articoli.

È un modo per aiutare, è un modo per avere ancora di più dal Post. È un modo per esserci, quando ci si conta.