• Mondo
  • giovedì 22 novembre 2018

Il consiglio di amministrazione di Nissan Motor ha licenziato l’amministratore delegato Carlos Ghosn

Il consiglio di amministrazione dell’azienda automobilistica giapponese Nissan Motor ha votato il licenziamento del suo presidente e amministratore delegato, il brasiliano Carlos Ghosn, in seguito all’arresto avvenuto lunedì. Si pensa che Ghosn e un altro importante dirigente del gruppo, Greg Kelly, abbiano deliberatamente sottostimato i loro compensi nei report alle autorità di borsa e utilizzato beni aziendali a fini personali. Nissan ha spiegato in un comunicato che, in seguito a informazioni interne, aveva avviato indagini sui possibili comportamenti illeciti di Ghosn e Kelly. I risultati dell’inchiesta interna hanno poi confermato le cattive condotte contestate ed è stata dunque avvisata la procura di Tokyo. Il consiglio di amministrazione ha votato anche per la rimozione di Greg Kelly.

(Yomiuri Shimbun via AP Images )

Abbonati al

Dal 2010 gli articoli del Post sono sempre stati gratuiti e accessibili a tutti, e lo resteranno: perché ogni lettore in più è una persona che sa delle cose in più, e migliora il mondo.

E dal 2010 il Post ha fatto molte cose ma vuole farne ancora, e di nuove.
Puoi darci una mano abbonandoti ai servizi tutti per te del Post. Per cominciare: la famosa newsletter quotidiana, il sito senza banner pubblicitari, la libertà di commentare gli articoli.

È un modo per aiutare, è un modo per avere ancora di più dal Post. È un modo per esserci, quando ci si conta.