• Mondo
  • sabato 17 novembre 2018

In Francia una donna che stava partecipando alla protesta dei “gilè gialli” è morta investita

Il ministro dell’Interno francese Christophe Castaner ha detto che una donna che stava partecipando alla protesta dei cosiddetti “gilè gialli” contro i rincari del prezzo della benzina è morta investita a Pont-de-Beauvoisin, in Savoia. La manifestante è stata investita da una donna che stava portando sua figlia da un medico: la donna alla guida ha cercato di passare oltre una cinquantina di persone che stavano bloccando la strada – dei gilets jaunes, appunto – e quando i manifestanti hanno cominciato a colpire il tetto della sua auto è andata contro di loro. La donna, in stato confusionale, è stata arrestata. In altre zone della Francia 47 persone sono state ferite nelle manifestazioni e tre sono in condizioni gravi.

"Gilè gialli" manifestano contro i rincari del prezzo della benzina tra Albertville e Chambery, in Francia, il 17 novembre 2018 (JEAN-PIERRE CLATOT/AFP/Getty Images)

Abbonati al

Dal 2010 gli articoli del Post sono sempre stati gratuiti e accessibili a tutti, e lo resteranno: perché ogni lettore in più è una persona che sa delle cose in più, e migliora il mondo.

E dal 2010 il Post ha fatto molte cose ma vuole farne ancora, e di nuove.
Puoi darci una mano abbonandoti ai servizi tutti per te del Post. Per cominciare: la famosa newsletter quotidiana, il sito senza banner pubblicitari, la libertà di commentare gli articoli.

È un modo per aiutare, è un modo per avere ancora di più dal Post. È un modo per esserci, quando ci si conta.