La nuova Ford Focus ST-Line (Ford)
  • Articolo Sponsorizzato

Com’è fatta un’auto a 5 stelle

La nuova Ford Focus ha ottenuto il punteggio massimo del programma europeo che valuta la sicurezza delle auto grazie alle sue tecnologie innovative

La nuova Ford Focus ST-Line (Ford)

A luglio la nuova Focus si è aggiudicata 5 stelle – il massimo punteggio possibile – all’interno dell’European New Car Assessment Programme (Euro NCAP), il programma dell’Unione Europea sostenuto dalle maggiori aziende automobilistiche che si occupa di valutare la sicurezza di tutti i nuovi modelli di automobili. È così diventata una delle prime automobili a ricevere questo punteggio da quando i protocolli dell’Euro NCAP sono stati irrigiditi. Le 5 stelle dimostrano che la Ford Focus offre un’ottima protezione globale in caso di impatto e che è un’automobile con sofisticate tecnologie anticollisione.

Euro NCAP ha assegnato dei punteggi elevati alla Focus in relazione alla protezione degli occupanti dell’abitacolo, sia adulti che bambini. Focus ha ottenuto questo risultato, supportato dall’aumento del 40 per cento della capacità di resistenza all’impatto frontale per incidente, grazie alla nuova piattaforma C2 di Ford (cioè allo scheletro dell’auto) e a una struttura costituita per il 33 per cento di acciai al boro pressati e ultra resistenti. In particolare, sugli impatti laterali tra automobili la nuova Focus ha ottenuto praticamente il punteggio massimo: 15,9 punti su 16.

La nuova Focus ha poi alcune tecnologie pensate per ridurre la probabilità di incidenti, tra cui, ad esempio, un sistema che riconosce pedoni e ciclisti sulla strada e aiuta a evitarli. Abbiamo messo insieme la lista di tutti questi sistemi.

Pre-Collision Assist
Grazie a una telecamera anteriore e a un sistema radar, la nuova Ford Focus riconosce la presenza di pedoni e ciclisti, fermi o in movimento, sia nelle ore diurne che con il buio. Nel caso in cui il conducente non agisca tempestivamente, l’auto attiva inizialmente un segnale acustico e uno visivo sul quadro strumenti, successivamente inizia a rallentare fino a frenare completamente.

Post Impact Braking
In caso di collisione, grazie al Post Impact Braking, la Focus aziona automaticamente i freni per ridurre il rischio di eventuali collisioni secondarie. Il sistema si disattiva dopo aver riportato la vettura a velocità molto basse.

Evasive Steering Assist
Con un radar e una telecamera, aiuta a ridurre il rischio di eventuali collisioni derivanti da veicoli che procedono a rilento o inaspettatamente fermi, presenti sulla strada. La tecnologia, progettata per funzionare sia a velocità urbane sia autostradali, fornisce al conducente un appropriato grado di sterzata, per aggirare l’ostacolo in totale sicurezza. Quando i sensori dell’auto rilevano un ostacolo molto vicino, il sistema rende lo sterzo più pesante o più leggero a seconda del tipo di sterzata del conducente, compensando i suoi errori: se ci si muove con eccessiva lentezza, il volante diventa più leggero, più pesante se invece la sterzata è giudicata troppo violenta dal sistema. Può essere molto utile per le persone che si distraggono facilmente. Abbinato al Pre-Collision Assist di cui si parlava prima, questo sistema permette di ridurre il rischio di tamponamenti.

Cross Traffic Alert con Active Braking
Il Cross Traffic Alert segnala se c’è un veicolo in avvicinamento durante la manovra in uscita da un parcheggio. Monitora la zona d’ombra della visuale del conducente, attivando un segnale acustico e indicando da quale parte arriva il veicolo, tramite una spia sullo specchietto. Se il conducente non risponde all’avviso, il sistema attiva automaticamente i freni, riducendo notevolmente il rischio di incidente.