Il Parlamento Europeo ha aperto un sito in 24 lingue che prova a raccontare i vantaggi concreti dell’Europa

Il Parlamento Europeo ha aperto un nuovo sito che prova a raccontare i vantaggi concreti dell’Europa: si chiama What Europe Does For Me (“Cosa fa per me l’Europa”) ed è disponibile da oggi in 24 lingue. Il sito è stato concepito per raccontare concretamente le diverse iniziative che l’Unione Europea ha finanziato nei vari stati: c’è una sezione per sapere come vengono spesi i fondi europei nella propria regione – la città di Milano, per esempio, ha una pagina del sito tutta per sé – un’altra per capire le conseguenze delle leggi europee nella vita di tutti i giorni, e così via. Sono disponibili informazioni su 1290 territori, e ogni testo è disponibile nella lingua locale e in inglese.

Il sito fa parte della strategia dell’UE in vista delle elezioni europee del 2019, che finora si è concretizzata soprattutto nella campagna “Stavolta voto”.

Abbonati al

Dal 2010 gli articoli del Post sono sempre stati gratuiti e accessibili a tutti, e lo resteranno: perché ogni lettore in più è una persona che sa delle cose in più, e migliora il mondo.

E dal 2010 il Post ha fatto molte cose ma vuole farne ancora, e di nuove.
Puoi darci una mano abbonandoti ai servizi tutti per te del Post. Per cominciare: la famosa newsletter quotidiana, il sito senza banner pubblicitari, la libertà di commentare gli articoli.

È un modo per aiutare, è un modo per avere ancora di più dal Post. È un modo per esserci, quando ci si conta.