• Mondo
  • mercoledì 7 novembre 2018

Gli studenti sequestrati lunedì nel nordovest del Camerun sono stati liberati

Associated Press ha scritto che gli studenti rapiti lunedì 5 novembre da alcuni uomini armati nella città di Bamenda, in Camerun, sono stati liberati. Dice anche che non sono stati ancora liberati i due insegnanti che lavoravano nella scuola presbiteriana dove è stato compiuto l’attacco. Gli studenti rapiti e ora liberati avevano tra i 10 e i 14 anni. Un sacerdote della chiesa presbiteriana in Camerun ha detto che in tutto sono stati liberati 78 studenti e un dipendente della scuola, e che restano ancora sotto sequestro un insegnante e il preside.

Nella zona combattono dal 2017 alcune milizie che chiedono la secessione di due regioni anglofone, tra cui la Regione del nordovest, dal resto del Camerun. La notizia della liberazione è stata confermata dal ministro delle Comunicazioni del paese Issa Bakary Tchiroma, che non ha però fornito altri dettagli.

(ALEXIS HUGUET/AFP/Getty Images)

Abbonati al

Dal 2010 gli articoli del Post sono sempre stati gratuiti e accessibili a tutti, e lo resteranno: perché ogni lettore in più è una persona che sa delle cose in più, e migliora il mondo.

E dal 2010 il Post ha fatto molte cose ma vuole farne ancora, e di nuove.
Puoi darci una mano abbonandoti ai servizi tutti per te del Post. Per cominciare: la famosa newsletter quotidiana, il sito senza banner pubblicitari, la libertà di commentare gli articoli.

È un modo per aiutare, è un modo per avere ancora di più dal Post. È un modo per esserci, quando ci si conta.