• Mondo
  • mercoledì 17 ottobre 2018

In India una folla di induisti ha lanciato oggetti e pietre contro un gruppo di donne che cercavano di entrare in un tempio sacro

Fuori dal noto tempio induista di Sabarimala, nel sud dell’India, una folla di fedeli ha lanciato pietre e oggetti contro un gruppo di donne induiste impedendo loro di entrare nel tempio, uno dei più sacri della religione indù: diverse persone sono state ferite. L’attacco è arrivato dopo un’importante sentenza della Corte Suprema indiana, che lo scorso mese aveva eliminato il divieto per le donne di entrare nel tempio di Sabarimala: mentre in diversi templi indù è vietato l’accesso solo alle donne mestruate, prima della sentenza le regole per il tempio di Sabarimala erano più rigide e prevedevano che tutte le donne in «età da mestruazioni» non potessero entrare.

Nonostante la sentenza della Corte Suprema, finora nessuna donna è riuscita a entrare nel tempio, proprio a causa delle proteste.

Un manifestante viene portato via dalla polizia al tempio di Sabarimala (ARUN SANKAR/AFP/Getty Images)

Abbonati al

Dal 2010 gli articoli del Post sono sempre stati gratuiti e accessibili a tutti, e lo resteranno: perché ogni lettore in più è una persona che sa delle cose in più, e migliora il mondo.

E dal 2010 il Post ha fatto molte cose ma vuole farne ancora, e di nuove.
Puoi darci una mano abbonandoti ai servizi tutti per te del Post. Per cominciare: la famosa newsletter quotidiana, il sito senza banner pubblicitari, la libertà di commentare gli articoli.

È un modo per aiutare, è un modo per avere ancora di più dal Post. È un modo per esserci, quando ci si conta.