(Ford)
  • Articolo Sponsorizzato

Lasciatevi guidare

Grazie alle più avanzate tecnologie di guida assistita, la nuova Ford Focus aiuta a gestire gli imprevisti sulla strada e a non superare i limiti di velocità

(Ford)

A 20 anni dalla prima generazione, oggi la Ford Focus apre una nuova era in fatto di tecnologia, comfort ed esperienza di guida. L’evoluzione del veicolo si concretizza nel Co-Pilot360, un insieme di tecnologie per la guida assistita che rendono l’esperienza al volante più semplice, confortevole e sicura.

Il sistema ha 2 telecamere, 3 radar e 12 sensori a ultrasuoni disposti attorno al perimetro dell’auto. Abbiamo messo insieme le caratteristiche di queste tecnologie innovative, descrivendole in modo tale da essere apprezzate anche da chi non è un lettore abituale di Quattroruote.

Adaptive Cruise Control con Stop&Go
I sensori nella parte anteriore della Focus rilevano anche quanto dista l’automobile che la precede sulla strada e mettendo insieme questi dati a quelli sulla velocità che si sta tenendo, grazie alla tecnologia Adaptive Cruise Control, permettono di mantenersi automaticamente a una certa distanza prestabilita dal veicolo davanti. Funziona se si sta andando a velocità comprese tra 30 e 200 chilometri orari. Se abbinata alla tecnologia Stop&Go, disponibile solo con il cambio automatico, permette anche una fermata e una ripartenza automatica dopo un massimo di 3 secondi. È molto utile per chi quotidianamente si trova a passare del tempo nel traffico di città.

Lane Centering AssistSpeed Sign Recognition
È una tecnologia che, secondo la scala sulle auto che si guidano da sole studiata dalla National Highway Traffic Safety Administration (NHTSA), un’agenzia governativa statunitense, è di livello 2: quello dei sistemi di pilota automatico pensati solo per aiutare il conducente e non per sostituirlo e che quindi richiedono che chi guida resti vigile e tenga le mani sul volante. Il Lane Centering Assist coinvolge lo sterzo, il motore e il sistema dei freni e applica continue correzioni a ognuno di essi per mantenere l’auto allineata al centro della corsia che si sta percorrendo. Per questo è adatto quando si sta facendo un lungo tragitto, specialmente su strade extraurbane.

È disponibile solo con il cambio automatico e si può spegnere o accendere a piacere. Inoltre si disattiva se il conducente toglie le mani dal volante per qualche secondo o se la segnaletica orizzontale della strada non è presente o non è leggibile.

La tecnologia Speed Sign Recognition (anch’essa disponibile solo in abbinamento al cambio automatico) regola la velocità sia in base al traffico che al limite di velocità vigente. È utile per non prendere multe, togliendosi la preoccupazione di regolare continuamente la pressione sul pedale dell’acceleratore. Si può comunque disattivare facilmente attivando la regolazione manuale dal volante o usando il pedale dell’acceleratore in modalità “kick down”, cioè premendo a fondo come si fa in generale sulle auto con il cambio automatico per scalare una o più marce e, ad esempio, fare un sorpasso. Il limite di velocità vigente viene sempre mostrato sul display del quadro strumenti, quindi nel caso in cui ci siano segnali che indicano modifiche straordinarie ai limiti è facile disattivare il sistema.

Evasive Steering Assist
L’Evasive Steering Assist è un sistema che aiuta a ridurre il rischio di eventuali collisioni derivanti da veicoli che procedono a rilento o inaspettatamente fermi, presenti sulla strada. Quando i sensori dell’auto rilevano un ostacolo molto vicino, il sistema rende lo sterzo più pesante o più leggero a seconda del tipo di sterzata del conducente, compensando i suoi errori: se ci si muove con eccessiva lentezza, il volante diventa più leggero, più pesante se invece la sterzata è giudicata troppo violenta dal sistema. Può essere molto utile per le persone che si distraggono facilmente.

Adaptive Front Lighting System
I fari della nuova Ford Focus sono “intelligenti”: modificano in automatico l’intensità e la direzione dell’illuminazione in base alla velocità a cui si sta andando, al raggio di sterzata (rilevato grazie alla telecamera anteriore), all’illuminazione esterna e alle condizioni meteorologiche. Un po’ come gli smartphone cambiano l’intensità della luce emessa dal proprio schermo, se volete, solo che in questo caso la tecnologia rende anche la guida più sicura. Sulle strade di montagna piene di tornanti facilita molto la guida.

(Ford)

Non c’entra con la sicurezza, ma i fari sono LED (Full LED significa che sia gli abbaglianti che gli anabbaglianti sono LED): durano quindi più a lungo dei fari alogeni e allo xeno e sono più efficienti a livello di consumi energetici.