Ermenegildo Zegna ha comprato l’85 per cento dell’azienda di moda Thom Browne

Il gruppo di moda italiano Ermenegildo Zegna ha acquisito l’85 per cento delle azioni del marchio statunitense Thom Browne per circa 500 milioni di dollari, 420 milioni di euro; Thom Browne, fondatore e direttore creativo dell’azienda, rimane in controllo del resto delle azioni. Secondo gli esperti, la decisione fa parte della strategia dell’azienda americana di espandersi all’estero affidandosi alla struttura e al nome di un grosso marchio italiano. Rodrigo Bazan, arrivato nel 2016 da Alexander Wang, resterà direttore esecutivo. Secondo un rapporto del New York Times, nel 2016 Thom Browne ha avuto vendite pari a 100 milioni di dollari (85 milioni di euro). Thom Browne è famoso, tra le altre cose, per i completi grigi dai pantaloni corti e per lo stile intellettuale e divertente.

La sfilata di Thom Browne, Parigi, 23 giugno 2018 (Thierry Chesnot/Getty Images)

Abbonati al

Dal 2010 gli articoli del Post sono sempre stati gratuiti e accessibili a tutti, e lo resteranno: perché ogni lettore in più è una persona che sa delle cose in più, e migliora il mondo.

E dal 2010 il Post ha fatto molte cose ma vuole farne ancora, e di nuove.
Puoi darci una mano abbonandoti ai servizi tutti per te del Post. Per cominciare: la famosa newsletter quotidiana, il sito senza banner pubblicitari, la libertà di commentare gli articoli.

È un modo per aiutare, è un modo per avere ancora di più dal Post. È un modo per esserci, quando ci si conta.