• Mondo
  • venerdì 17 agosto 2018

La grande parata militare che Trump aveva ordinato è stata rimandata

Aveva chiesto che fosse organizzata dopo aver visto quella di Parigi per il giorno della presa della Bastiglia, ma sarebbe costata troppo

La grande parata militare che Donald Trump aveva ordinato dopo aver visto quella organizzata in Francia per la commemorazione della presa della Bastiglia è stata rimandata. Il portavoce del Pentagono ha detto che inizialmente si pensava di organizzare la parata per il 10 novembre, il Giorno dei Reduci (Veterans Day), ma che la parata sarà probabilmente rimandata al 2019. La ragione del rinvio, scrivono i giornali, sarebbe legata ai costi: inizialmente si era ipotizzata una spesa di non più di 30 milioni di dollari, ma le ultime stime erano di almeno 90 milioni di dollari.

Secondo il New York Times, Trump aveva chiesto che fosse organizzata una parata già per il giorno del suo giuramento da presidente, ma anche in quel caso era sembrato troppo complicato e costoso e la commissione organizzatrice dell’evento aveva rifiutato l’idea. Trump aveva poi chiesto di organizzare la parata dopo il suo viaggio ufficiale in Francia nel febbraio 2018, dopo aver assistito alla parata organizzata ogni anno a Parigi per il giorno della presa della Bastiglia.

(Thierry Chesnot/Getty Images)

Abbonati al

Dal 2010 gli articoli del Post sono sempre stati gratuiti e accessibili a tutti, e lo resteranno: perché ogni lettore in più è una persona che sa delle cose in più, e migliora il mondo.

E dal 2010 il Post ha fatto molte cose ma vuole farne ancora, e di nuove.
Puoi darci una mano abbonandoti ai servizi tutti per te del Post. Per cominciare: la famosa newsletter quotidiana, il sito senza banner pubblicitari, la libertà di commentare gli articoli.

È un modo per aiutare, è un modo per avere ancora di più dal Post. È un modo per esserci, quando ci si conta.