• Sport
  • martedì 7 Agosto 2018

Stan Kroenke, proprietario di maggioranza dell’Arsenal, ha fatto un’offerta per il controllo di tutte le quote societarie

L’imprenditore statunitense Stan Kroenke, proprietario della maggioranza della squadra di calcio inglese dell’Arsenal, ha fatto un’offerta per il controllo di tutte le quote societarie, comprese quelle di proprietà dell’imprenditore russo di origini uzbeke Alisher Usmanov. Kroenke possiede il 67.09 per cento del club mentre Usmanov ne detiene il 30 per cento. Il resto delle quote è sparso tra altri piccoli azionisti. Secondo la società di Kroenke, la KSE UK, il valore attuale dell’Arsenal sarebbe pari a poco più di 2 miliardi di euro. L’accordo, che molti media britannici danno vicino alla conclusione, metterebbe fine alla lunga disputa fra i due proprietari iniziata nel 2011, quando una delle azioniste del club, Lady Nina Bracewell-Smith, decise di mettere in vendita le sue quote, pari al 16 per cento. Le quote furono comprate da Kroenke, che così divenne il proprietario di maggioranza, ma negli anni successivi Usmanov cercò più volte di ottenere lui stesso la maggioranza del club, senza mai riuscirci.

(ADRIAN DENNIS/AFP/Getty Images)