• Mondo
  • venerdì 20 luglio 2018

C’è stato un accoltellamento a Lubecca, in Germania

A bordo di un autobus, ci sono dei feriti ma nessun morto; il responsabile è stato fermato

Almeno sei persone – ma circolano stime anche più alte – sono state ferite in un accoltellamento avvenuto nel primo pomeriggio di venerdì su un autobus a Lubecca, in Germania. Nella serata di venerdì la stessa polizia ha parlato di 10 feriti, almeno uno in condizioni gravi; ha anche smentito che ci siano dei morti, come avevano invece riportato alcuni media tedeschi.

Il responsabile è stato fermato: è un uomo tedesco di origine iraniana di 34 anni, residente a Lubecca. Per il momento niente lo collega alla radicalizzazione jihadista o ad attentati terroristici del passato. La polizia ha detto di aver trovato sull’autobus uno zaino che emetteva fumo: conteneva un accelerante per il fuoco, ma nessun esplosivo.

Secondo il Lübecker Nachrichten, un quotidiano locale, l’aggressore è stato fermato mentre provava a scappare. Un testimone ha raccontato di aver visto l’arma usata nell’aggressione, descrivendola come un coltello da cucina. Non c’è ancora nessuna indicazione sulle motivazioni dell’aggressione. La polizia ha detto che l’aggressione è avvenuta a Kücknitz, un quartiere periferico nella parte nord della città.

Lubecca è una città di circa 200mila abitanti nel nord della Germania, vicina ad Amburgo e al confine con la Danimarca. È una città turistica, apprezzata soprattutto per il suo centro storico, in parte distrutto dai bombardamenti durante la Seconda guerra mondiale.

(AFP/Getty Images)