• Italia
  • venerdì 13 luglio 2018

Borsalino, la storica azienda di cappelli fallita lo scorso dicembre, è stata comprata all’asta dalla società di Philippe Camperio

La società Haeres Equita, dell’imprenditore svizzero Philippe Camperio, ha vinto l’asta per l’acquisizione della storica azienda di cappelli Borsalino, fallita lo scorso dicembre dopo anni di difficoltà. Haeres Equita gestiva Borsalino dal 2015 con un contratto di affitto e aveva più volte provato a evitare il fallimento della società: le sue richieste di concordato preventivo erano state respinte. Spiega La Stampa che l’asta riguardava lo “stabilimento di produzione di Spinetta (Alessandria), tutti i macchinari e le attrezzature, i contratti di lavoro e i diritti delle boutique di vendita al dettaglio”.

(VINCENZO PINTO/AFP/Getty Images)

Abbonati al

Dal 2010 gli articoli del Post sono sempre stati gratuiti e accessibili a tutti, e lo resteranno: perché ogni lettore in più è una persona che sa delle cose in più, e migliora il mondo.

E dal 2010 il Post ha fatto molte cose ma vuole farne ancora, e di nuove.
Puoi darci una mano abbonandoti ai servizi tutti per te del Post. Per cominciare: la famosa newsletter quotidiana, il sito senza banner pubblicitari, la libertà di commentare gli articoli.

È un modo per aiutare, è un modo per avere ancora di più dal Post. È un modo per esserci, quando ci si conta.