• Mondo
  • martedì 10 luglio 2018

Il numero di morti nelle alluvioni in Giappone è salito a 156

In base alle informazioni ufficiali arrivate nella mattina di oggi, martedì 10 luglio, almeno 156 persone sono morte per le conseguenze delle forti piogge che ci sono state negli ultimi giorni in Giappone, soprattutto nella parte occidentale del paese. Le persone sono morte in seguito a frane o agli allagamenti successivi alle piogge. Altre decine di persone risultano ancora disperse e due milioni di persone sono state fatte evacuare. Il primo ministro Shinzo Abe ha cancellato un viaggio di lavoro in Europa e in Medio Oriente per poter gestire la situazione. Il tempo ha iniziato a migliorare il 9 luglio e nei prossimi giorni non sono previste altre piogge intense.

 

Kumano, Hiroshima, Giappone, 8 luglio 2018 (Kyodo via AP Images)

Abbonati al

Dal 2010 gli articoli del Post sono sempre stati gratuiti e accessibili a tutti, e lo resteranno: perché ogni lettore in più è una persona che sa delle cose in più, e migliora il mondo.

E dal 2010 il Post ha fatto molte cose ma vuole farne ancora, e di nuove.
Puoi darci una mano abbonandoti ai servizi tutti per te del Post. Per cominciare: la famosa newsletter quotidiana, il sito senza banner pubblicitari, la libertà di commentare gli articoli.

È un modo per aiutare, è un modo per avere ancora di più dal Post. È un modo per esserci, quando ci si conta.