Il regista francese Luc Besson è stato denunciato per stupro

Il regista francese Luc Besson, noto tra gli altri per i film Le Grand BleuLéon e Il quinto elemento, è stato accusato di stupro dall’attrice, comica e modella Sand van Roy, che venerdì lo ha denunciato alla polizia di Parigi. L’avvocato di Besson, Thierry Marembert, ha detto all’agenzia di stampa AFP che il regista «nega categoricamente queste accuse fantasiose» e che non si è mai comportato «in modo inappropriato» nei confronti di van Roy.

I quotidiani francesi riportano che l’attrice ha raccontato alla polizia che Besson avrebbe abusato di lei giovedì sera all’hotel Le Bristol, che si trova poco lontano dall’Eliseo e dove van Roy era andata perché aveva appuntamento con lui. L’attrice ha detto che dopo aver bevuto una tazza di tè aveva perso conoscenza e solo in seguito, dopo essersi ripresa, si sarebbe resa conto di aver subito un abuso sessuale. Ora la polizia sta indagando sull’accusa.

Besson ha 59 anni e al momento si trova a Los Angeles, dove vive. L’ultimo film che ha diretto è Valerian e la città dei mille pianeti, con Cara Delevingne e in cui anche Sand van Roy ha avuto una piccola parte. L’attrice ha lavorato con Besson anche in Taxi 5, un film sceneggiato da Besson e uscito in Francia lo scorso aprile, e il suo nome è tra quelli del cast di Anna, il film di Besson che dovrebbe uscire nel 2019.

Il regista francese Luc Besson alla prima di "Valerian e la città dei mille pianeti" a Berlino, il 19 luglio 2017 (Britta Pedersen/picture-alliance/dpa/AP Images)