• Mondo
  • venerdì 18 maggio 2018

Sergei Skripal, l’ex spia russa che era stata avvelenata in Inghilterra, è stato dimesso dall’ospedale

Sergei Skripal, l’ex spia russa che era stata avvelenata insieme alla figlia Yulia lo scorso 4 marzo a Salisbury, è stato dimesso dall’ospedale in cui era ricoverato. Skripal, che ha 66 anni, era stato avvelenato con quello che secondo il Regno Unito era novichok, un agente nervino mortale sviluppato in Unione Sovietica negli anni Settanta. Yulia Skripal era già stata dimessa lo scorso 10 aprile.

Il tentato omicidio di Sergei e Yulia Skripal aveva provocato una grave crisi diplomatica, che aveva avuto il suo culmine nell’espulsione di decine di funzionari russi dal Regno Unito e dalla maggior parte dei paesi dell’Unione Europea, e da una risposta analoga della Russia. Il Regno Unito ha sempre accusato il governo di Vladimir Putin di essere dietro all’avvelenamento. La Russia ha sempre negato ogni coinvolgimento.

(AFP/Getty Images)

Abbonati al

Dal 2010 gli articoli del Post sono sempre stati gratuiti e accessibili a tutti, e lo resteranno: perché ogni lettore in più è una persona che sa delle cose in più, e migliora il mondo.

E dal 2010 il Post ha fatto molte cose ma vuole farne ancora, e di nuove.
Puoi darci una mano abbonandoti ai servizi tutti per te del Post. Per cominciare: la famosa newsletter quotidiana, il sito senza banner pubblicitari, la libertà di commentare gli articoli.

È un modo per aiutare, è un modo per avere ancora di più dal Post. È un modo per esserci, quando ci si conta.