• Mondo
  • giovedì 17 Maggio 2018

Gina Haspel è il nuovo capo della CIA

Il Senato americano ha confermato la nomina di Gina Haspel a nuovo capo della CIA: è la prima donna a ricoprire questo incarico nella storia dell’agenzia di intelligence statunitense. Nelle scorse settimane si era parlato molto della sua probabile nomina perché la sua carriera nella CIA è legata in parte all’uso di tecniche violente di interrogatorio e perché del suo passato si sa molto poco, dato che quasi tutti i documenti che la riguardano sono secretati.

Haspel la lavorato come spia per oltre 30 anni, ha partecipato a missioni sotto copertura, ha supervisionato prigioni segrete all’estero, è stata a capo dell’importante ufficio di Londra e finora era vicedirettrice dell’agenzia. I direttori che l’hanno preceduta, invece, erano quasi tutti civili e senza esperienze operative: l’ultimo direttore a essere stato anche un agente fu William Colby, nel 1973. La sua nomina era stata proposta dal presidente Donald Trump, ma aveva raccolto molto rapidamente consensi anche tra gli oppositori dell’attuale amministrazione e tra molti funzionari e agenti operativi della CIA.

La donna che guiderà la CIA piace a tutti ma nessuno può dire il perché

Gina Haspel, il 9 maggio 2018 (AP Photo/Pablo Martinez Monsivais)