• Mondo
  • martedì 15 Maggio 2018

L’amministratore delegato di Vodafone Vittorio Colao lascerà il suo incarico a ottobre

La multinazionale britannica di telefonia Vodafone ha annunciato che Vittorio Colao, dirigente italiano da dieci anni amministratore delegato dell’azienda, verrà sostituito nel suo incarico il prossimo primo ottobre. Il nuovo CEO della società sarà l’attuale direttore finanziario Nick Read, nell’azienda dal 2001.

Vittorio Colao era stato eletto amministratore delegato nel luglio del 2008. In una nota, Vodafone Group ha detto che sotto l’amministrazione di Colao l’azienda ha quasi raddoppiato i clienti del proprio operatore mobile, passati da 269 milioni a 536 milioni. Il Sole 24 ore scrive che Colao «lascia Vodafone con conti in ordine. I dati del quarto trimestre, pubblicati stamane, evidenziano guadagni dalle attività proprie (core) in aumento dell’11,8 per cento a 14,7 miliardi di euro».

Anche i risultati di bilancio di Vodafone Italia parlano di una generale crescita nell’anno fiscale nei ricavi da servizi (+1,2 per cento), e in particolare da quelli legati alla rete fissa (+12,4 per cento). I clienti in banda larga sono dati in aumento del 14 per cento, quelli in 4G sono aumentati di 3,2 milioni e quelli in fibra di 500mila.

Il Sole scrive anche che Colao «ha portato Vodafone fuori dagli Stati Uniti» sciogliendo l’accordo con Verizon, l’azienda di telecomunicazioni americana che si fuse con la divisione mobile di Vodafone USA, «ha fuso le sue attività con Idea Cellular [un operatore telefonico indiano] e proprio pochi giorni fa ha annunciato l’acquisto delle attività televisive e i cavi in fibra ottica di Liberty Global [compagnia americana dei settori della televisione e delle telecomunicazioni] in Germania, Repubblica Ceca, Ungheria e Romania».

 

ANSA/DANIEL DAL ZENNARO