• Mondo
  • martedì 15 maggio 2018

Alexei Navalny è stato condannato a 30 giorni di carcere per aver preso parte a una manifestazione non autorizzata contro Putin

Alexei Navalny, il più noto oppositore di Vladimir Putin, è stato condannato a 30 giorni di carcere per aver preso parte a una manifestazione di protesta non autorizzata contro il presidente russo Vladimir Putin, il 5 maggio a Mosca. La notizia è stata diffusa dall’account Twitter ufficiale di Navalny.

La manifestazione del 5 maggio era stata organizzata per protestare contro l’insediamento di Vladimir Putin, rieletto poche settimane prima come nuovo presidente della Russia. Quel giorno furono arrestate più di mille persone.

Alexei Navalny portato via dalla polizia. Mosca, 5 maggio (AP Photo)

Abbonati al

Dal 2010 gli articoli del Post sono sempre stati gratuiti e accessibili a tutti, e lo resteranno: perché ogni lettore in più è una persona che sa delle cose in più, e migliora il mondo.

E dal 2010 il Post ha fatto molte cose ma vuole farne ancora, e di nuove.
Puoi darci una mano abbonandoti ai servizi tutti per te del Post. Per cominciare: la famosa newsletter quotidiana, il sito senza banner pubblicitari, la libertà di commentare gli articoli.

È un modo per aiutare, è un modo per avere ancora di più dal Post. È un modo per esserci, quando ci si conta.