• Mondo
  • sabato 5 maggio 2018

L’amministrazione Trump ha deciso che migliaia di cittadini dell’Honduras dovranno lasciare gli Stati Uniti entro il 2020

L’amministrazione Trump ha deciso che 57mila cittadini dell’Honduras arrivati negli Stati Uniti con un permesso umanitario temporaneo dovranno lasciare il paese entro il 2020. La maggior parte di loro era arrivata nel 1998, quando l’Honduras era stato duramente colpito dall’uragano Mitch. L’amministrazione americana ha motivato la sua decisione spiegando che negli ultimi anni le condizioni di vita nell’Honduras sono notevolmente migliorate.

L’Honduras rimane uno dei paesi più poveri dell’America centrale, e da qualche tempo sta attraversando un periodo molto complicato: le elezioni presidenziali tenute a novembre hanno generato accuse di brogli e proteste, e diverse persone sono scappate dal paese temendo un’escalation di violenze.

(David McNew/Getty Images)

Abbonati al

Dal 2010 gli articoli del Post sono sempre stati gratuiti e accessibili a tutti, e lo resteranno: perché ogni lettore in più è una persona che sa delle cose in più, e migliora il mondo.

E dal 2010 il Post ha fatto molte cose ma vuole farne ancora, e di nuove.
Puoi darci una mano abbonandoti ai servizi tutti per te del Post. Per cominciare: la famosa newsletter quotidiana, il sito senza banner pubblicitari, la libertà di commentare gli articoli.

È un modo per aiutare, è un modo per avere ancora di più dal Post. È un modo per esserci, quando ci si conta.