• Sport
  • lunedì 30 Aprile 2018

I Cleveland Cavaliers hanno passato il primo turno dei playoff battendo in gara-7 gli Indiana Pacers

Domenica sera i Cleveland Cavaliers hanno battuto in gara-7 del primo turno dei playoff NBA gli Indiana Pacers, alla fine di una partita bella e combattuta fino alla fine. Cleveland ha vinto per 105 a 101 e giocherà gara-1 delle semifinali della Eastern Conference nella notte tra martedì e mercoledì contro i Toronto Raptors. La notizia della serata, comunque, è stata un’altra incredibile prestazione di LeBron James, uno dei giocatori più forti di sempre: James, che ha 33 anni, ha giocato 43 minuti, segnato 45 punti, preso 9 rimbalzi, fornito 7 assist e rubato 4 palloni. James ha anche fatto registrare l’ennesimo record NBA: ha superato Scottie Pippen, ex giocatore dei Chicago Bulls di Michael Jordan, nel numero di palle recuperate nei playoff. Secondo diversi osservatori, LeBron James non è mai stato così decisivo in una serie di playoff in tutta la sua carriera.

In realtà in gara-7 James ha ricevuto il primo significativo aiuto dai compagni nella serie per vincere la partita. Appena prima della fine del terzo quarto, James è andato negli spogliatoi facendo temere un infortunio serio e che si è rivelato poi solo un crampo causato dalla fatica. Nei minuti di sua assenza, i suoi compagni di squadra sono riusciti a dare un parziale importante a Indiana, soprattutto grazie a George Hill, Tristan Thompson e Kevin Love. Nonostante la vittoria di ieri sera, è difficile fare previsioni sul futuro di Cleveland in questi playoff: l’impressione è che se LeBron James dovesse calare fisicamente per i Cavaliers sarebbe un problema enorme, soprattutto quando inizieranno le partite contro squadre più fisiche ed esperte dei Pacers.

LeBron James (Gregory Shamus/Getty Images)