Il servizio per salvare e condividere le foto online Flickr è stato venduto a SmugMug

Flickr, uno dei servizi più longevi del Web per salvare e condividere foto online, è stato venduto da Oath (ex Yahoo) a SmugMug, un servizio analogo per la gestione delle fotografie che in varie forme esiste dal 2002. Il CEO di SmugMug, Don MacAskill, ha promesso agli utenti di Flickr che farà di tutto per rilanciare il servizio e renderlo più rilevante online, dopo gli anni sotto la proprietà di Yahoo dove era rimasto sostanzialmente abbandonato a sé stesso.

Nonostante lo scarso interesse del suo ex proprietario, Flickr ha comunque mantenuto circa 75 milioni di iscritti e un traffico di oltre 10 milioni di utenti unici al mese. Non è però chiaro come SmugMug possa riportare agli antichi fasti Flickr, considerato che i servizi per conservare e condividere le fotografie sono ormai molto diffusi e alcuni, come Instagram, Google Foto e in parte Facebook, dominano il mercato. Flickr ha però sempre attirato i fotografi professionisti interessati ad avere un sistema per mostrare le loro foto in alta risoluzione, cosa che non è sempre possibile fare con altri servizi più diffusi.

(EMMANUEL DUNAND/AFP/Getty Images)