• Mondo
  • giovedì 19 Aprile 2018

Un gruppo di uomini armati ha rubato il simbolo del Senato della Nigeria

E in teoria senza il simbolo i lavori del Senato non possono continuare: ieri però è stata usata al suo posto la cintura di un senatore

Mercoledì, un gruppo di uomini armati ha rubato il simbolo del Senato della Nigeria, una mazza cerimoniale decorata con il  simbolo del potere legislativo e necessaria affinché il Senato nigeriano possa approvare leggi. Il furto è avvenuto durante una sessione di lavori del Senato, nella capitale Abuja. Alcuni uomini sono entrati nell’edificio e dopo una breve rissa hanno afferrato il bastone e sono scappati.

Il furto del simbolo del Senato può sembrare una cosa da poco ma è stato trattato come un incidente molto grave. Il portavoce del Senato Aliyu Abdullahi ha parlato di un “atto di tradimento” e di un colpo di stato, il partito di governo nigeriano APC ha parlato di un “attacco alla democrazia”, chiedendo alla polizia di intervenire. Del furto è stato accusato il senatore Ovie Omo-Agege, sospeso alcuni giorni fa per la sua opposizione a una riforma del sistema elettorale nigeriano che potrebbe rendere più difficile la rielezione del presidente Muhammadu Buhari.

In teoria, le sessioni del Senato nigeriano non potrebbero continuare in assenza del suo simbolo, e non si potrebbero approvare nuove leggi. Ieri, tuttavia, la proposta di un senatore di continuare i lavori con un simbolo sostitutivo è stata approvata da tutti i suoi colleghi. Shehu Sani, senatore dello stato di Kaduna, si è sfilato la cintura e l’ha appoggiata al posto del simbolo, prima che i lavori riprendessero. Giovedì mattina la polizia ha detto di aver ritrovato la mazza cerimoniale del Senato.

TAG: