• Mondo
  • lunedì 16 aprile 2018

Nel centro dell’Aia non si potrà più fumare marijuana

Il divieto entrerà in vigore tra due settimane in 13 posti pubblici del centro della città, tra cui la stazione ferroviaria e le zone più turistiche

L’Aia è la prima città olandese in cui non sarà più possibile fumare cannabis in 13 luoghi pubblici del centro, tra cui la stazione ferroviaria e le principali zone dello shopping. La cannabis resterà comunque in vendita nei coffee shop dove, insieme agli hotel e nei centri per senzatetto, saranno distribuiti volantini, tra cui una versione in inglese per i turisti, per informare del divieto e delle multe per chi dovesse infrangerlo.

Negli ultimi tempi nei Paesi Bassi sta crescendo una diffidenza verso l’uso di marijuana, permesso dagli anni Settanta; in particolare all’Aia sempre più abitanti e turisti si sono lamentati dell’odore della cannabis e del comportamento di chi la fuma, fino a convincere le autorità cittadine a prendere provvedimenti. Nelle prossime due settimane la polizia si limiterà ad avvertire chi troverà a fumare, poi entreranno in vigore le multe.

(AP Photo/Ted S. Warren)